Giovedì 01 Ottobre 2009

Innse, è ufficiale il passaggio
al gruppo di Attilio Camozzi

Dopo 16 mesi di mobilitazione la Innse di Lambrate tornerà a lavorare grazie a Attilio Camozzi. Accordo raggiunto alla Prefettura di Milano: il 12 ottobre, come previsto dal protocollo di agosto, le parti daranno esecuzione agli accordi e il gruppo Camozzi pagherà i macchinari acquistati, assumerà tutti e 49 i dipendenti della Innse, e sarà infine sottoscritto il contratto preliminare di vendita con Aedes per il passaggio di proprietà del capannone e di un’area di circa 45 mila metri quadrati in via Rubattino, su parte dei quali sorge lo stabilimento della storica fabbrica metalmeccanica nata dalle ceneri dell’Innocenti.

Completato l’ultimo tassello delle condizioni sospensive del protocollo d’agosto (dopo la firma per l’acquisto dei macchinari e dell’accordo sindacale), il contratto definitivo tra Gruppo Camozzi e Aedes dovrà essere stipulato entro il 31 dicembre, mentre poco prima dovrebbe concludersi l’iter amministrativo per la variante urbanistica che ha bisogno di circa un anno di tempo per essere completato.

Per far ripartire la produzione il Gruppo Camozzi investirà circa 10 milioni di euro solo per il capannone e per attrezzare la piattaforma logistica di circa 20 mila metri quadrati all’esterno.

Tutti i dettagli su L'Eco di bergamo del 2 ottobre

r.clemente

© riproduzione riservata