Giovedì 29 Aprile 2010

«La Trota» di Laxolo
100 anni, e si rinnova

Compie 100 anni di attività e si rinnova il ristorante «La Trota» di Laxolo di Brembilla. La famiglia Pesenti, titolare di questo locale situato sullo spartiacque tra Valle Brembilla e Valle Imagna, non riposa certo sugli allori e, in tempi non facili per l'economia in generale e per la ristorazione in particolare, decide di rinnovare una parte del suo locale, quella che ancora non era stata rifatta nella precedente ristrutturazione.

Con un cospicuo investimento, è stata completamente ricostruita la sala riservata alla pizzeria, per renderla più accogliente e in armonia con la struttura del ristorante. Il «Trota», che da sempre propone una cucina genuina, legata al territorio, continuerà a preparare la sera anche le sue gustose pizze, ma il forno a legna e i tavoli saranno separati dalla sala principale del ristorante.

La stessa sala della pizzeria è anche polivalente, perché all'occorrenza eleganti pannelli nascondono la zona del forno. La nuova ristrutturazione è un preciso segnale della volontà della famiglia Pesenti a continuare con passione il proprio lavoro. Dedizione quotidiana, ricerca di materie prime eccellenti, impegno teso ad un costante miglioramento guidano la professionalità dei fratelli Luca, Ugo e Sonia, con la supervisione di papà Carlo e mamma Imelda, nonché la preziosa collaborazione delle cognate Renata e Romina.

A gestire il «Trota» è ora la quarta generazione della famiglia. Il nome al locale è stato dato dalla passione del fondatore per le trote, tanto da realizzare una vasca - ancora oggi in funzione - dove vengono allevate e pescate per essere cucinate freschissime. Altri piatti che qui vanno molto sono: tortino di polenta fritta con taleggio e pancetta, polenta contadina (ricetta segreta del locale), polenta alla boscaiola, brasati, funghi, gnocchi, casoncelli, coniglio disossato al Valcalepio, oltre a una buona selezione di formaggi e di vini.
 Roberto Vitali

m.sanfilippo

© riproduzione riservata