Venerdì 01 Luglio 2011

Stasera il meeting di Nembro
Tante stelle, ma non i nostri big

Ventinove lettere orizzontale: accomuna le estati 1997 e 2011. Non è il tormentone musicale, non ha a che fare con il mondo della comunicazione (a quei tempi Internet e i cellulari erano roba d'élite), potrebbero esserlo granite e ghiaccioli (ma qui non tornano le caselle da annerire). La risposta esatta? Il Meeting Nazionale «Città di Nembro».

Inossidabile alle leggi del tempo, indifferente alla crisi come Bolt agli avversari, questa sera (start ore 19,15, 13 gare e 240 atleti ai nastri di partenza più le staffette 4x100) al centro sportivo comunale di via Nembrini va in pista la 15ª edizione consecutiva della manifestazione organizzata dalla Saletti Nembro.

Tre i temi d'interesse. Primo: ancora una volta gli appassionati possono gustarsi dal vivo (gratis) il top dell'atletica tricolore e non solo. Secondo: a meno di una settimana di distanza dai campionati italiani di Torino, si prospetta un'effervescente rivincita degli Assoluti. Terzo: mentre inizia la volata verso il Mondiale coreano di Daegu, ecco l'occasione per qualcuno di andare alla ricerca dei minimi di partecipazione.

In quest'ottica, occhio agli 800 metri al maschile dov'è annunciato l'altoatesino Lukas Riefeser (con Sciandra, Scapini, Benedetti e un paio di lepri a dettare il ritmo) ai 110 ostacoli dove ci sarà Emanuele Abate, o al salto triplo (novità dell'edizione 2011) dove in pedana ci sarà Fabrizio Schembri, fresco trionfatore del Campionato Europeo per nazioni.

Tutto il resto? Non sarà noia, anzi. Nel lungo c'è Tania Vicenzino, nei 3000 Valentina Costanza, nel settore lanci Leonardo Gottardo e Laura Bordignon, nello sprint Jacques Riparelli, nell'alto Alessandro Talotti. Non c'è che dire: come da tradizione il cielo sarà azzurro sopra Nembro.

Lo sarebbe stato ancora di più (azzurro) con la pattuglia dei nostri big al completo, ma Vistalli, Bettinelli e la Milani, per un motivo o per l'altro, hanno declinato l'invito. A cercare di portare in alto BergamoAtletica saranno quindi Isabelt Juarez e Serena Monachino.

Leggi di più su L'Eco di venerdì 1° luglio

m.sanfilippo

© riproduzione riservata