Venerdì 18 Maggio 2012

Carobbio, le carte di Palazzi
Accuse molto pesanti a Conte

Ecco le carte di Palazzi. È diventata pubblica parte della montagna istruttoria che ispirerà i nuovi processi sportivi del calcioscommesse (il via il 31 maggio). Ci riferiamo ai verbali di Carobbio. E dalle dichiarazioni rilasciate il 29 febbraio dall'ex giocatore di Siena e AlbinoLeffe alla procura federale emergono accuse molto pesanti ad Antonio Conte, attuale allenatore della Juventus scudettata ma nello scorso campionato di serie B mister del centrocampista a Siena.

Su Novara-Siena del 30 aprile 2011, Carobbio confessa che «ci fu un accordo per far finire la partita in parità, in effetti ne parlammo anche durante la riunione tecnica e quindi eravamo tutti consapevoli del risultato concordato. Lo stesso allenatore Antonio Conte ci rappresentò che potevamo stare tranquilli in quanto avevamo raggiunto l'accordo con il Novara per il pareggio».

Carobbio racconta come iniziò il suo coinvolgimento nelle combine: «Verso la fine della stagione 2007/'08 venni contattato da Gritti che, invitandomi a prendere un caffè, mi rappresentò che c'era un gruppo di persone che volevano combinare le partite in cambio di somme di denaro. Non presi la cosa sul serio, ma ne parlai in modo più dettagliato che con gli altri compagni con Gervasoni, il quale si dimostrò interessato».

Carobbio fa molti riferimenti all'AlbinoLeffe e a giocatori seriani. La prima partita dell'AlbinoLeffe che risulterebbe truccata è Pisa-AlbinoLeffe del 7 marzo 2009. Carobbio parla anche dell'Atalanta, quando dice che in una cena con Ilievski (uno della banda degli slavi) quest'ultimo gli disse che si apprestavano a combinare Atalanta-Piacenza.

Il centrocampista dello Spezia evidenzia anche che «come è noto agli addetti ai lavori, nel mondo del calcio, la maggior parte delle ultime gare di campionato sono combinate e non solo dai giocatori, ma anche dalle società».

Ci sono pure aneddoti curiosi, come quello relativo a Palermo-Bari del 7 maggio 2011. Carobbio dice che «mentre stavo festeggiando con i compagni a Piazza del Campo la promozione in serie A del Siena, sui televisori proiettavano Palermo-Bari e, in quell'occasione, Stellini mi riferì che era una partita combinata». Nell'allegato tutto il verbale.






m.sanfilippo

© riproduzione riservata