Mercoledì 23 Dicembre 2009

E' tornato il presepe vivente
A Villongo oltre 220 figuranti

Venticinquemila metri quadrati di magia e di emozioni per rendere omaggio alla Natività di Cristo; 225 figuranti (dei quali il 10% con età inferiore ai 14 anni), 58 scene per rivivere scorci di vita quotidiana ripresentata in una piccola Betlemme a due passi dal lago e trasformata in una comunità contadina del Novecento, fra tradizioni e antichi mestieri. Torna a Villongo il Presepe Vivente (giunto alla 13ª edizione), divenuta la manifestazione natalizia più significativa a sfondo religioso e culturale del Sebino, capace nel corso delle precedenti 12 edizioni di ottenere un successo toccante (attese 80 mila presenze).

Tra le novità dell’edizione 2009 annunciate dal coordinatore Giovanni "Nani" Bellini e dal suo staff di volontari spiccano la realizzazione di un tempio di 25 metri quadrati all’ingresso del Presepe con i sommi sacerdoti, che vedrà fra le comparse anche il parroco di San Filastro don Cristoforo Vescovi e una capanna-tintoria per stoffe, con colori fatti con prodotti naturali.

Alcuni dei bambini avranno accanto i loro genitori nelle vesti di Maria e Giuseppe (ed è una novità). Fra questi Guido Galli, meccanico di Villongo che con la moglie, sarà a fianco al piccolo Francesco di dieci mesi: "E’ la prima volta da figuranti", racconta Guido Galli, "e ci sarà anche la nostra primogenita Andrea, 5 anni, nelle vesti di pastorella". Un coinvolgimento di intere famiglie come comparse, che da sempre rappresentato un valore aggiunto per la rappresentazione. 

Due le rappresentazioni pianificate dalla Compagnia "Gli Amici" per gennaio, confermate anche in caso di maltempo: domenica 3 e mercoledì 6 gennaio, sempre dalle 14,30 alle 18. Per facilitare l’afflusso di visitatori sarà funzionante un servizio gratuito di bus navetta con capolinea piazzale Alpini e fermata intermedia al supermarket Conad.

In più, i proprietari delle aziende dell’ area industriale di Villongo confinante con la collina "Sella", hanno messo a disposizione i propri parcheggi privati per una capienza superiore ai 500 posti auto. Ma Il Presepe Vivente sarà anche una opportunità per fare solidarietà dove c’è più bisogno. All’ingresso del presepe sarà allestita una raccolta fondi; nel 2008 le offerte toccarono i 32 mila euro, completamente devoluti in beneficenza.

a.ceresoli

© riproduzione riservata

Tags