A Gorle parte il controllo di vicinato Allerta su WhatsApp al quartiere Bajo

A Gorle parte il controllo di vicinato
Allerta su WhatsApp al quartiere Bajo

Sicurezza, ristrutturazioni e nuove iniziative per i più piccoli. Sono i principali temi emersi nel corso della prima assemblea ufficiale tenuta a Gorle da Simone Scagnelli, eletto da poche settimane nuovo presidente dell’Associazione Abitanti del quartiere Bajo.

Durante alla serata, alla quale hanno preso parte una quarantina di residenti, si è parlato soprattutto di sicurezza, con la proposta di introdurre a breve, con un sistema di messaggistica su WhatsApp, la pratica del controllo del vicinato: «Tutti hanno sposato la proposta – sottolinea il presidente – anche alla luce di un recente episodio che ha coinvolto un ragazzo di 13 anni del nostro quartiere. Martedì, intorno alle 16,30, è stato aggredito e derubato del cellulare da un soggetto in evidente stato di alterazione. Per questo a breve avvieremo il gruppo, forti di poter dare un aiuto concreto per il presidio del nostro territorio che, senza ombra di dubbio, richiederebbe maggiori controlli».


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 7 luglio 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA