Antonio Tizzani parla in tv: ho paura «Per questo abbiamo messo le inferriate»

Antonio Tizzani parla in tv: ho paura
«Per questo abbiamo messo le inferriate»

Antonio, Paolo Tizzani e Alessandra Manenti, fidanzata di Mario Tizzani, parlano del delitto di Gianna Del Gaudio. La versione integrale delle dichiarazioni verrà trasmessa giovedì sera nel corso della trasmissione «Iceberg Lombardia» a partire dalle 20.30 su Telelombardia.

«Sono chiuso in casa, abbiamo messo i cancelli, mio figlio non mi ha lasciato le chiavi. Abbiamo messo le inferriate, le avevo ordinate già 15 giorni dopo la morte di mia moglie, ci hanno messo quasi tre mesi ad arrivare» ha anticipato una dichiarazione di Antonio Tizzani la redazione di Telelombardia. «Qua ci sono i bambini, serve per la sicurezza. Le hanno tutti qui, tranne noi, nemmeno nell’altra casa. Ho intenzione di metterle anche nella casa dove è morta mia moglie quando mi daranno le chiavi. Ho paura, certo che si...perchè non dovrei aver paura?» ha detto ancora il marito di Gianna Del Gaudio.

A confermare la paura che preoccupa Antonio Tizzani anche il figlio Paolo: «Certo che abbiamo paura, sfido chiunque a non averne. Si può essere tranquilli in questa situazione visto che non hanno trovato chi ha ucciso mia madre?» domanda il figlio, che aggiunge: «Le insinuazioni che ho sentito su di me mi fanno male. Io metterei in galera quelle persone che insinuano che il figlio possa aver ucciso la madre: un figlio non può uccidere una madre, la persona che gli ha dato la vita. Sono un tipo alla ricerca della verità. Dato il fatto che io non so chi è l’assassino quindi non copro nessuno, ci mancherebbe che copro l’assassino di mia mamma, chiunque sia».

Alle telecamere di Telelombardia anche Alessandra Manenti, fidanzata di Mario Tizzani, figlio di Gianna: «Preferisco non dire nulla, non è il momento di commentare». Alla domanda: «ricorda se Gianna a cena avesse la collana?» risponde: «Lo so che i dettagli sono importanti, ma non ne voglio parlare, ci pensano i carabinieri».


© RIPRODUZIONE RISERVATA