Bandito fa irruzione con la pistola Rapina alle poste di Ponteranica

Bandito fa irruzione con la pistola
Rapina alle poste di Ponteranica

Il colpo risale a lunedì, ma è stato denunciato solo il giorno dopo ai carabinieri: bottino di 600 euro. Il malvivente era solo.

Un bandito solitario è entrato in azione lunedì all’ufficio postale di Ponteranica: il rapinatore impugnava una pistola e ha minacciato i due dipendenti presenti, il direttore e un’impiegata della filiale. L’episodio nella tarda mattinata, quando alle Poste non c’erano clienti.

Il colpo è durato una manciata di minuti. Il malvivente aveva il volto coperto quando ha fatto irruzione nell’ufficio postale, che si trova al civico 56 di via Petos. Ha subito estratto la pistola e l’ha puntata verso i due dipendenti, minacciandoli di non reagire e di consegnare il denaro che c’era nelle casse. Il direttore dell’ufficio e l’impiegata non hanno potuto che assecondare le richieste del malvivente, consegnandogli 600 euro in contanti.


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale dell’Eco di Bergamo del 13 dicembre 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA