Disegnate strisce  pedonali pericolose Seconda nel giro di due mesi a Sabbio
L’incrocio tra via Maggiore e via Roma

Disegnate strisce pedonali pericolose
Seconda nel giro di due mesi a Sabbio

Un lettore di Sabbio ci ha segnato con un’email una sgradevole sorpresa in cui i residenti si sono imbattuti stamattina in questa frazione di Dalmine.

«Questa mattina (mercoledì 1° dicembre, ndr) il paese in cui vivo si è trovato una sgradevole sorpresa, martedì sera i commercianti di zona hanno chiuso i loro negozi intorno alle 19 e tutto era normale in via Roma. La strada era appena stata asfaltata e non c’erano più tracce di buche pericolose; questa mattina all’apertura hanno notato che subito dopo la curva erano state dipinte le strisce pedonali. Chi da via Maggiore svolta in via Roma si trova il muro della casa che copre la visuale non permettendo al conducente di vedere i pedoni che attraversano la strada di conseguenza o frenano di colpo o investono il pedone».

«Questo attraversamento pedonale non permette inoltre l’attraversamento a persone su sedia a rotelle data la mancanza di una rampa, nonostante il codice della strada dica che «gli attraversamenti pedonali devono essere sempre accessibili anche alle persone non deambulanti su sedie a ruote; a tutela dei non vedenti possono essere collocati segnali a pavimento o altri segnali di pericolo in prossimità degli attraversamenti stessi£».

«Non è la prima volta che le strisce vengono messe subito dopo una curva con visuale coperta, un paio di mesi fa la stessa cosa è successa in via Brigata di Dio: chi proviene da via Cimitero e svolta a destra si trova la visuale coperta da una siepe che impedisce di vedere chi attraversa la strada. E nessuno dei due attraversamenti è segnalato da un cartello».

© RIPRODUZIONE RISERVATA