Furto degenerato in rapina a Bagnatica Aggredito 60enne in casa. Bottino di 200 €

Furto degenerato in rapina a Bagnatica
Aggredito 60enne in casa. Bottino di 200 €

Furto degenerato in rapina a Bagnatica. È successo l’altra notte, in via Verne, fuori dal centro del paese. Nel mirino è finita una villa di proprietà di P. N., un 60enne che abita da solo.

La brutta avventura è costata molto spavento all’uomo, aggredito dalla banda di malintenzionati, ma fortunatamente rimasto illeso. Il colpo è stato messo a segno poco prima di mezzanotte di giovedì 21 luglio. Il 60enne è stato svegliato dai malviventi che erano entrati in casa per svaligiarla. Hanno forzato un infisso e una volta dentro hanno rovistato nei cassetti. P.N. ha sentito i rumori sospetti, si è alzato e ha sorpreso i malintenzionati in casa. Questi hanno reagito con violenza: si sono avventati contro il proprietario della villa e lo hanno spinto a terra. Nella caduta l’uomo non ha riportato ferite.

I complici si sono dileguati in fretta con un bottino di circa 200 euro, i soldi che il 60enne aveva nel portafogli. La zona è già stata presa di mira dai malviventi di recente. Nei giorni scorsi alcuni appartamenti in villetta sono stati visitati dai ladri. E anche un anno fa avevano colpito ancora in una villa di via Verne smurando una cassaforte impossessandosi di un bottino ingente.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola sabato 23 luglio 2016

© RIPRODUZIONE RISERVATA