Si indaga sull’ultimo giorno  di Gianna «Elementi anomali» nella ricostruzione

Si indaga sull’ultimo giorno di Gianna
«Elementi anomali» nella ricostruzione

Ci sarebbero «elementi anomali» nella ricostruzione delle ultime ore di vita, anzi dell’ultima giornata, quella di venerdì 26 agosto, di Gianna Del Gaudio, l’ex prof di 68 anni sgozzata nella cucina della sua casa di Seriate a mezzanotte e mezza di quella sera.

I carabinieri del nucleo investigativo di Bergamo hanno passato gli ultimi due giorni a ricostruire per filo e per segno il venerdì precedente alla notte dell’omicidio: lo hanno fatto sulla base di alcune testimonianze raccolte nei giorni precedenti e cercando riscontri e conferme. Ed è emerso che la giornata – la prima dopo il rientro di Gianna Del Gaudio e di suo marito Antonio Tizzani (unico indagato, ma a piede libero, nell’inchiesta) dalle vacanze al Sud – non era filata via del tutto liscia: sarebbero emerse quelle che gli investigatori definiscono genericamente delle «anomalie», sul cui contenuto vige però il massimo riserbo. Pare che la coppia avesse fatto la spesa e poi si sarebbe separata per incontrare delle persone: chi, esattamente?


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 12 ottobre

© RIPRODUZIONE RISERVATA