In bici nella galleria di Montenegrone «Ma si può essere così incoscienti?»

In bici nella galleria di Montenegrone
«Ma si può essere così incoscienti?»

La passionaccia per le due ruote a volte fa commettere qualche leggerezza. Come quella di cui si è reso protagonista un ciclista immortalato all’uscita della galleria di Montenegrone.

«Che sarà mai? Un ciclista in galleria ormai è la normalità» – dirà qualcuno. Peccato che stiamo parlando di uno dei tunnel più lunghi e pericolosi della provincia di Bergamo. Collega la zona di Scanzo e Pedrengo alla Valle Seriana: più di tre chilometri di lunghezza con un tasso di incidenti molto alto rispetto alle altre strade provinciali. Per una persona in bicicletta, ovviamente, le probabilità di scontro si moltiplicano esponenzialmente. Il tutto senza dimenticare che il transito delle biciclette sarebbe vietato. «Ma come si può essere così incoscienti?» - si chiede un cittadino che ha postato la foto sul gruppo «Sei di Albano Sant’Alessandro se…». Una domanda legittima, che va oltre la noiosa battaglia tra ciclisti e automobilisti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA