In un giorno mette a segno cinque furti Poi confessa: «Non so cosa mi è preso»

In un giorno mette a segno cinque furti
Poi confessa: «Non so cosa mi è preso»

Forse voleva battere il Guinness dei primati, in realtà nemmeno lui sa cosa gli è passato per la testa. Ha preso di mira tre supermercati nella zona di Bergamo nella mattinata, quindi altri due negozi nel pomeriggio di giovedì.

Alla fine, scoperto dagli addetti alla vigilanza di Leroy Merlin di Curno, I. B., ucraino di 39 anni, è finito in manette per furto aggravato tentato e consumato e venerdì mattina è stato processato per direttissima. In un primo momento in realtà sembrava che l’uomo avesse solo cercato di mettere a segno il colpo a Leroy Merlin, nascondendo tra gli abiti ricambi elettrici e idraulici per un valore di circa 220 euro, ma quando sono arrivati i carabinieri di Curno per arrestarlo in auto gli hanno trovato il resto della merce: 120 euro di oggetti vari sottratti poco prima a Hao Mai di Curno, quindi un altro paio di centinaia di euro di generi alimentari sottratti la mattina stessa a Esselunga, D Più e Penny Market. In direttissima ha ammesso: «Non so cosa mi è preso».

Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale dell’Eco di Bergamo del 30 dicembre 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA