Non rispetta lo stop e investe ventenne Stradale sulle sue tracce, lui si costituisce

Non rispetta lo stop e investe ventenne
Stradale sulle sue tracce, lui si costituisce

Non aveva rispettato lo stop, aveva investito con la sua utilitaria a Pedrengo una ventenne di Seriate che era in sella a una bicicletta (per lei 20 giorni di prognosi) ed era scappato. Un 70enne di Pedrengo si è costituito il giorno dopo, ma la polizia stradale era già sulle sue tracce.

L’incidente domenica 31 gennaio poco prima delle 18,30: la ventenne stava pedalando in via Giardini, quando è stata investita dalla Lancia Y del settantenne che usciva da via Ceresa e non si è fermato allo stop per dare la precedenza. L’anziano non si è fermato nemmeno per prestare soccorso alla giovane, aiutata da alcuni passanti.

La Lancia Y del 70enne di Pedrengo

La Lancia Y del 70enne di Pedrengo

Mentre la ventenne è stata trasportata all’ospedale Papa Giovanni XXIII (medicata e dimessa), la polizia stradale si è subito messa alla caccia dell’automobilista pirata. La ragazza non ricordava nulla, ma gli agenti hanno rinvenuto sull’asfalto alcuni pezzi dell’utilitaria, tra cui il contorno della targa con il nome del concessionario (di Albino), e così rapidamente hanno ricostruito il colore dell’auto e, dopo aver sentito il concessionario, anche il modello, appunto una Lancia Y.

Il 70enne sarebbe stato identificato nel giro di qualche ora, ma nel frattempo l’anziano, lunedì mattina 1° febbraio - dopo aver riflettuto una notte - ha deciso di andare a casa di un agente di di Pedrengo che conosce per confessare l’episodio. Per lui è scattata una denuncia, fuga e omissione di soccorso, e gli è stata ritirata la patente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA