Pedrengo, rapina con pistola al market  Cassiere minacciate e chiuse in bagno

Pedrengo, rapina con pistola al market
Cassiere minacciate e chiuse in bagno

Rapina a mano armata al Despar di via Kennedy, due ladri hanno minacciato le due dipendenti che si apprestavano a chiudere e le hanno rinchiuse in bagno e poi hanno fatto perdere le tracce.

Attimi di terrore per due donne, dipendenti del supermercato Despar, in via Fratelli Kennedy 15 E a Pedrengo. Sabato 10 dicembre intorno alle 19,20 si accingevano a chiudere il supermercato quando sono entrati due ladri, entrambi con il volto coperto da sciarpe e berretti. Una delle due dipendenti, ancora sotto choc, racconta: «Si sono immediatamente diretti verso la mia cassa, la numero uno, molto vicino all’entrata». Aggiunge la trentaseienne che preferisce mantenere l’anonimato: «Uno dei due aveva in mano una pistola e l’altro un coltello abbastanza grosso, nessuno dei due mi ha puntato l’arma ma in quel momento ero davvero terrorizzata». A quel punto i due si sono rivolti alla cassiera: «Tranquilla non ti facciamo niente, dacci tutti i soldi della cassa». La lavoratrice ha aperto la cassa e ha consegnato il denaro. «Non avevamo ancora contato l’incasso e non ho idea di quanto possano avere rubato. Quello che è certo è che sono stati molto rapidi: hanno fatto tutto in massimo cinque minuti».

Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale dell’Eco di Bergamo del 10 dicembre 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA