Martedì 15 Dicembre 2009

Zingonia, versati 2.500 euro:
torna l'acqua anche all'Anna 1

Un solo palazzo - l'Anna 2 - a Zingonia è senza acqua: i residenti dell'Anna 1 hanno infatti raccolto e versato un acconto sugli arretrati di 2.500 euro e Bas sta provvedendo a riaprire i rubinetti. È l'ultima novità nella complicata vicenda dei palazzoni dove l'azienda di distribuzione dell'acqua era dovuta intervenire perché il debito non pagato aveva raggiunto un livello non più tollerabile.

Intanto nel corso del vertice che si è tenuto martedì mattina in Prefettura la Bas aveva chiesto la nomina di un amministratore e - finché quest'ultimo non verrà incaricato, diventando referente e garante - il pagamento di 125 euro al mese per ogni famiglia. 

La bozza di questo accordo deve ora essere presentata ai referenti di ogni scala dei palazzi per l'approvazione, in vista dell'accordo definitivo che dovrebbe essere siglato venerdì fra condomini, Bas e Comune di Ciserano, accordo che prevede appunto la rateizzazione dell'arretrato: circa 400 mila euro per i cinque caseggiati.

Se tutto andrà come previsto non si correrà il rischio di un nuovo distacco dalla rete di distribuzione dell'acqua. Soddisfatto del risultato dell'incontro il prefetto, Camillo Andreana, che ha sottolineato come questo sia un primo passo verso il ripristino della legalità a Zingonia.

Il segretario regionale del Pd, Maurizio Martina, e il neo segretario provinciale, Gabriele Riva, hanno espresso «soddisfazione per il raggiungimento di una bozza di protocollo d’intesa che, attraverso la collaborazione di Comuni, Provincia e Regione metta in moto un meccanismo virtuoso di riqualificazione urbanistica e sociale dell’area».

r.clemente

© riproduzione riservata