Mercoledì 10 Febbraio 2010

«Dona un farmaco a chi ne ha bisogno»
Sabato l'iniziativa in 78 farmacie

È stata presentata nella sala Viterbi della Provincia l'8ª edizione della «Raccolta del farmaco» che andrà in onda sabato 13 febbraio in 78 farmacie della Bergamasca (14 quelle in città). Saranno circa 250 i volontari che inviteranno i cittadini a comprare un farmaco generico, quelli per i quali non serve la ricetta, e a devolverlo a uno dei 43 enti della nostra provincia che operano nel campo dell'assistanza ai malati e ai più deboli.

L'iniziativa, che in campo nazionale è alla 10ª edizione, è stata organizzata dalla fondazione Banco Farmaceutico Onlus con il contributo della Compagnia delle Opere, delle Opere sociali, dell'Assessorato alle politiche sociali della Provincia, dell'Ordine dei Farmacisti e di Federfarma. Nello scorso anno furono donati 10.039 farmaci, l'obiettivo degli organizzatori è di superare nel 2010 il record del 2009.

Sabato 13 febbraio, in tutta Italia, recandosi nelle farmacie che espongono la locandina del Banco Farmaceutico, si potrà dunque acquistare e donare un farmaco da banco a chi oggi vive ai limiti della sussistenza (8 milioni 78 mila persone, dati ISTAT relativi al 2008).

L'iniziativa si terrà in oltre 3000 farmacie distribuite in 82 province e in più di 1.200 comuni. Sabato 13 febbraio, nelle farmacie che esporranno la locandina della raccolta, circa 10.000 volontari spiegheranno l'iniziativa ai cittadini. Gli stessi farmacisti, rispetto alla domanda degli enti assistiti, consiglieranno il tipo di farmaco da banco (cioè quelli senza prescrizione medica) di cui è maggiormente avvertita la necessità. A beneficiare dell'iniziativa saranno le oltre 420.000 persone che quotidianamente vengono assistite dai 1.250 enti caritatevoli convenzionati con il Banco Farmaceutico in tutta Italia. In 9 anni sono stati raccolti oltre 1.700.000 di medicinali per un valore di circa 10,8 milioni di euro.

In questo momento di crisi e di confusione generale c'è il rischio di ripiegarsi su se stessi, di arrendersi alle difficoltà e di farsi tentare dall'individualismo. Questo rischio vale per tutti noi. Cosa vince questo rischio? E' solo l'esperienza di positività e di sovrabbondanza della Carità cristiana di cui siamo oggetto che ci permette di fare (e di proporre a tutti) il gesto della Giornata di Raccolta del Farmaco. Un gesto di gratuità e condivisione che aiuta i più poveri e che ridesta chi vi partecipa, generando un soggetto nuovo. La Fondazione Banco Farmaceutico Onlus ha lo scopo di aiutare le persone indigenti rispondendo al loro bisogno farmaceutico, attraverso la collaborazione con le realtà assistenziali che operano localmente, al fine di educare l'uomo alla condivisione e alla gratuità.

La Giornata Nazionale di Raccolta del Farmaco si svolge con l'Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, con il patrocinio del Segretariato Sociale della RAI e della Fondazione Pubblicità Progresso. Si ringraziano i farmacisti per il sostegno economico all'iniziativa e L'ANIFA (Associazione nazionale delle industrie farmaceutiche dell'automedicazione) che ogni anno contribuisce al successo dell'iniziativa con importanti donazioni. Si ringraziano inoltre: i testimonial Paolo Cevoli e Claudia Penoni, Mediafriends, Sky e IGPDecaux.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata