Martedì 06 Aprile 2010

Zanzara tigre, Federconsumatori:
«E l'acqua stagnante nelle rogge?»

Federconsumatori interviene sul problema della zanzara tigre a Bergamo, con una lettera in cui sottolinea la mancanza di profilassi proprio da parte delle istituzioni nelle rogge cittadine in cui ci sono pozze di acqua stagnante.

«Federconsumatori Bergamo sottolinea che, in merito al problema collegato alla diffusione della zanzara tigre, dalle istituzioni (Asl e Comune di Bergamo) i cittadini hanno ricevuto preziose indicazioni su come comportarsi; ma non possiamo dire altrettanto in tema di coerenza.

Ad esempio portiamo la situazione riguardante le acque stagnanti: da una parte ci dicono che è opportuno evitare di lasciar acqua nei sottovasi dei fiori, dall'altra (quando compete Loro) si dimenticano di fare disinfestazione dove l'acqua stagnante si misura in migliaia di metri quadri.

Federconsumatori ha segnalato che dalla fine di febbraio il Consorzio di Bonifica “ferma” l'acqua nelle rogge che attraversano il nostro territorio (preziosa occasione persa per procedere alla disinfestazione, oltre che alla ricerca degli scarichi abusivi), centro città compreso. Questa operazione comporta l'inevitabile formarsi di pozze d'acqua stagnante e risulta difficile capire a cosa serva stare attenti ai sottovasi, a fare azioni preventive contro le larve di zanzara e spargere prodotti “adulticidi” sul terrazzo di casa propria, quando a poca distanza dalle abitazioni ci sono rogge con acqua ferma da oltre un mese e sponde erbose non disinfestate.

Per chi volesse la controprova di quanto scriviamo si consiglia di recarsi a passeggiare lungo il corso della roggia Serio (magari in Bergamo all'altezza delle vie Manzù e Coghetti); così potrà constatare che si muovono già preoccupanti nuvole di simpatici insetti. Ancora una volta si predica bene, con quel che segue».

k.manenti

© riproduzione riservata