Blitz: arrestato un latitante
alla Roncola San Bernardo

Blitz: arrestato un latitante alla Roncola San Bernardo

Con un blitz scattato dopo una lunga indagine, è stato arrestato, venerdì 17 settembre verso mezzogiorno, alla Roncola San Bernardo, un latitante di 33 anni di origine calabrese, Vincenzo Capano. L'operazione è stata portata a termine dai carabinieri del Nucleo operativo di Zogno che hanno operato in collaborazione con i colleghi di Fidenza.

Sequestro di minori, rapina a mano armata, detenzione illegale di armi e munizionamento da guerra sono i reati di cui l'uomo dovrà rispondere. Il malvivente, originario di Catanzaro e residente a Parma, ricercato per il sequestro di un 17enne della Costa d'Avorio che era stato malmenato e derubato nela notte dell'11 giugno 2010 a San Secondo Parmense, si era rifugiato nella Bergamasca grazie all'aiuto di un 37enne, N. L., di Catanzaro.

I due sono stati sorpresi dai carabinieri nei pressi della casa, in una zona abbastanza isolata, dove il 33enne abitava da qualche tempo. Sul 33enne pende un ordine di custodia cautelare in carcere. I tre complici del sequestro del minorenne erano già stati arrestati dai carabinieri di Fidenza, soltanto lui era ancora latitante.

I militari dell'Arma hanno sequestrato, sia in casa, sia in un anfratto in un bosco nei dintorni di Valbrembo, numerose armi, per la precisione 7 pistole, un fucile a pompa, un fucile semiautomatico, oltre a 200 proiettili di vario calibro, micce detonanti, giubbotti antiproiettili, passamontagna e un disturbatore di frequenze radio.

In manette è finito anche il complice di 37 anni, incensurato. I due sono stati condotti nel carcere di Bergamo a disposizione della magistratura.

© RIPRODUZIONE RISERVATA