Domenica 03 Ottobre 2010

Bergamo, grazie al tempo incerto
«Passeggiar Gustando» fa il pieno

Il tempo incerto è stato molto apprezzato dagli organizzatori di «Passeggiar Gustando», la festa del commercio e della famiglia che trasforma la passeggiata in città in un momento goloso. Molti infatti, visto il cielo grigio di domenica, 3 settembre, hanno preferito restare in città e si sono riversati in centro dove è stata allestita la quinta edizione della manifestazione, promossa dagli alimentaristi bergamaschi Ascom e dai panificatori dell'Aspan con il patrocinio del Comune di Bergamo e il sostegno di Bas Omniservizi (società del gruppo A2A), Fogalco (la cooperativa di garanzia dell'Ascom) e numerose e importanti aziende alimentari bergamasche.

Una settantina di dettaglianti alimentari dell'Ascom, gastronomi e salumieri, macellai, fruttivendoli, la Pia Unione San Lucio aderente all'Ascom e i panificatori dell'Aspan sono scesi in piazza con assaggi e degustazioni della tradizione bergamasca cucinati con prodotti delle aziende locali. Grazie a un'offerta minima di cinque euro i bergamaschi hanno potuto fare tre degustazioni accompagnate da acqua, vino e pane. Alla sagra, come avviene ogni anno, è stata abbinata una raccolta benefica.

Tutto il ricavato della giornata sarà devoluto per sostenere il progetto di intervento musicoterapico in ambito oncologico e nelle cure palliative dell'Associazione «Con Te Onlus», volontari Hospice Beato Palazzolo, attraverso il Fondo Ascom aperto alla Fondazione della Comunità Bergamasca Onlus.

Tra le proposte non è mancata la Garibalda, il pane «inventato» dai panettieri bergamaschi e la Torta di Sant'Alessandro, presentata in occasione della festa patronale poco più di un mese fa e nata grazie alla collaborazione del Comitato Pasticcieri, che ha rispolverato un'antica ricetta.

r.clemente

© riproduzione riservata