Martedì 17 Gennaio 2012

«Fiumi e laghi bergamaschi»
Ambiente, Provincia in campo

«Alla scoperta dei fiumi e dei laghi bergamaschi»: è il nome del progetto divulgativo, nato dalla collaborazione tra Ufficio scolastico provinciale di Bergamo, servizio Caccia e Pesca della Provincia e Associazione pescatori-Sezione provinciale di Bergamo.

Si tratta di un cd dedicato agli insegnanti per dare loro uno strumento utile ad approfondire la conoscenza sui corsi d'acqua della terra bergamasca e sui pesci che in essi vivono. Un supporto alla didattica sull'ecologia e la conservazione delle acque e della fauna ittica bergamasca.

Scopo del progetto è promuovere la conoscenza degli ambienti acquatici della provincia tra i ragazzi della scuola dell'obbligo, in particolar modo degli ecosistemi fluviali e lacustri. 

È stato presentato martedì, 17 gennaio, nello spazio Viterbi della Provincia di Bergamo, alla presenza dell'assessore Alessandro Cottini, del dirigente Giancarlo Bosio, dei funzionari e dei tecnici coinvolti insieme al «Piano di miglioramento Ambientale 2010»

Il piano, già approvato dalla giunta provinciale, consente di definire gli interventi e gli obiettivi di miglioramento ambientale in una visione organica, considerando le specie di interesse gestionale, quelle di interesse naturalistico e la peculiarità ambientali e territoriali.

«L'Amministrazione provinciale è tenuta per legge a predisporre il Piano di miglioramento ambientale - ha spiegato l'assessore Cottini -, uno strumento teso a favorire la sosta dell'avifauna selvatica migratoria e la riproduzione naturale di fauna selvatica autoctona».

Infine è stato comunicato che l'assessorato allo Sport della Provincia di Bergamo mette a disposizione di tutte le società sportive uno spazio riservato alla pubblicazione di notizie inerenti eventi e manifestazioni sportive sul territorio e sulle vittorie degli atleti bergamaschi.

Lo spazio è disponibile all'interno del sito internet della Provincia di Bergamo, settore sport. Nel portale, seguendo il percorso indicato, si arriva al form che le società sportive potranno compilare per vedere poi pubblicate tutte le informazioni che ritengono di voler portare all'attenzione di un pubblico più vasto.

Guarda qui le interviste con gli assessori

r.clemente

© riproduzione riservata