Sabato 01 Settembre 2012

Il messaggio del vescovo Beschi:
«Il cardinal Martini ci ha guidato»

«La notizia della morte del Cardinal Carlo Maria Martini si accompagna ad un profondo dolore. Pur consapevole del decorso della sua malattia e dell'aggravarsi di questi ultimi giorni, la sua morte rappresenta per me e per tutta la Chiesa, la scomparsa di un uomo che con la sua parola, la sua intelligenza, la sua vita ci ha accompagnato, anzi ci ha guidato».

«Il Cardinal Martini è stato certamente nella Chiesa e non solo in essa, un punto di riferimento come pochi, anche per coloro che non ne hanno condiviso alcune posizioni. Il suo servizio è stato di grande rilievo; un'autentica sorpresa dello Spirito Santo che si è consolidata con un lungo periodo di servizio alla Chiesa milanese, alla Chiesa di Lombardia, alla Chiesa di tutto il mondo».

«Certamente in lui possiamo raccogliere molte istanze che ci riportano al Vangelo, alla vita di un cristiano, alla coscienza di ogni uomo e al servizio di un Vescovo. Particolarmente per me significativo è stato il suo magistero profondamente radicato nell'ascolto della Parola di Dio, nella preghiera, in una capacità veramente unica di interpretare la realtà anche nei suoi risvolti più delicati e più difficili».

«Ora da credenti, illuminati dalla parola del Signore, ma anche dalla parola del Cardinale, noi lo vediamo in quella comunione di vita, di luce e di gioia, di completezza, che è il frutto dell'esperienza di Cristo risorto. E insieme al dolore, viviamo la speranza e la responsabilità di raccogliere la sua eredità e la riconoscenza per quello che ha rappresentato per me personalmente, per la nostra Diocesi e per la Chiesa intera».

Mons. Francesco Beschi
Vescovo di Bergamo

m.sanfilippo

© riproduzione riservata