Lunedì 10 Dicembre 2012

Dai sogni ai progetti concreti
La Consulta studentesca si ritrova

«Ora tocca a noi per un anno alla grande». A dirlo i cento adolescenti della Consulta provinciale studentesca di Bergamo (Cps, www.consultastudenti.bg.it), guidata dal neo-eletto presidente Federico Crotti del liceo Secco Suardo di Bergamo. Tanti ragazzi intenzionati a trasformare in progetti concreti e realizzabili i sogni loro e dei 46 mila studenti di tutte le scuole superiori orobiche. Parole d'ordine: partecipazione, rappresentanza, protagonismo, cittadinanza attiva.

«Le ragazze e i ragazzi della Consulta studentesca esercitano cittadinanza attiva e democrazia con impegno e responsabilità, attraverso l'esperienza fondamentale della rappresentanza studentesca - spiega
Patrizia Graziani, dirigente dell'Ufficio Scolastico Territoriale di Bergamo - da valorizzare anche nel confronto con i dirigenti scolastici per una scuola sempre più partecipata».

I rappresentanti degli studenti in Consulta studentesca si riuniscono martedì 11 dicembre, ore 9-16, allo Spazio Polaresco di Bergamo città (via del Polaresco 15) per la Giornata di formazione. Un'occasione per una positiva esperienza di conoscenza, condivisione, collaborazione e per riflettere insieme su scelte inerenti varie tematiche quali partecipazione e cittadinanza attiva, legalità, solidarietà e volontariato, cultura della memoria, buone prassi.

Il programma prevede incontri-dibattito con: Patrizia Graziani, dirigente dell'Ufficio Scolastico Territoriale di Bergamo; Danilo Minuti, assessore all'Istruzione, Politiche giovanili, Sport, Tempo libero del Comune di Bergamo; Gian Mario Vitali, coordinamento provinciale bergamasco di «Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie».

All'evento parteciperà anche una delegazione di studenti dei punti scuola-volontariato attivi presso diverse scuole superiori. Sono invitati, inoltre, i docenti referenti di istituto alla rappresentanza studentesca.

La consulta studentesca rappresenta un'esperienza di protagonismo degli studenti anche nell'ottica del confronto con le istituzioni: è l'unico organismo apartitico e istituzionale di rappresentanza studentesca su base provinciale, composto da due studenti per ogni istituto superiore di Bergamo e provincia. La Cps orobica ha sede presso l'Ufficio Scolastico Territoriale di Bergamo (ex Provveditorato agli Studi), in via Pradello 12.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata