«Incastrati» in auto in Città Alta
Poi ne rubano un'altra: arrestati

«Incastrati» in auto in Città Alta Poi ne rubano un'altra: arrestati

Un romeno di 21 anni e un italiano, residente a Monza, di 30 anni sono stati arrestati da una volante della questura mercoledì mattina per furto aggravato, ma la storia merita di essere raccontata perché è abbastanza singolare.

I due mercoledì mattina stavano girando con un'auto, una Peugeot 206, in Città Alta, sono arrivati via Sudorno e sono entrati in una stradina laterale, ma sono rimasti incastrati tra i due muri nel restringimento della stradina. Non si sono persi d'animo e sono usciti dall'abitacolo, uno da un finestrino e uno dal baule, abbandonando lì la macchina.

In via Astino hanno visto un'Opel Corsa parcheggiata e hanno deciso di rubarla. Non essendo riusciti a forzare la portiera, hanno usato un grosso sasso per rompere il finestrino ed entrare in macchina. L'hanno accesa con il sistema del cavallotto e sono partiti, ma l'auto si è presto spenta, cosicché i due sono scappati a piedi. Nel frattempo qualcuno aveva visto la scena e ha avvertito il 113: è subito intervenuta una volante della questura che ha inseguito i due malviventi e li ha arrestati.

Il romeno è stato anche denunciato per guida in stato di ebbrezza (tasso alcolemico di 1,49). I due saranno processati per direttissima giovedì.

© RIPRODUZIONE RISERVATA