Alloggi privati e per gli universitari Un nuovo futuro per la Montelungo

Alloggi privati e per gli universitari
Un nuovo futuro per la Montelungo

Nessuno a Palafrizzoni ne parla ufficialmente ma l’idea di riservare una porzione dell’ex caserma all’università all’ateneo sembrerebbe aver preso corpo.

La porzione è quella dirimpetto al parco Suardi.. «In questi mesi – si limita a dichiarare l’assessore alla Riqualificazione urbana Francesco Valesini – abbiamo avuto diversi incontri con i rappresentanti della Cassa depositi e prestiti per valutare alcune ipotesi che seguono lo schema già previsto dal Pgt e cioè la valorizzazione immobiliare di due comparti della caserma (con destinazione residenziale e terziaria, ndr) e la destinazione pubblica del terzo».

Quale destinazione? Nonostante i silenzi dei diretti interessati («In questo momento – glissa Valesini – è meglio non entrare nel dettaglio perché ci sono ancora aspetti molto delicati da valutare), non mancano le conferme su una soluzione tutta giocata sull’asse Palafrizzoni-via Salvecchio. Primo perché questo accordo sarebbe uno dei pochi, se non l’unico, a garantire una destinazione pubblica senza aggravi per le casse comunali già esangui.

Montelungo, una veduta aerea

Montelungo, una veduta aerea
(Foto by FotoBerg)

Da non trascurare poi, il fatto che, proprio il coinvolgimento dell’Università, ma soprattutto quello di Cassa depositi e prestiti, vedrebbe (con la sola eccezione della Regione) impegnati nella stessa partita tutti gli attori, già in campo per l’operazione nel complesso dell’ex ospedale di Largo Barozzi, dove l’ultima ipotesi portata avanti è quella di destinare l’80% degli spazi all’accademia della Guardia di finanza, mentre il resto dovrebbe essere a disposizione della città.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 14 gennaio

© RIPRODUZIONE RISERVATA