Alto Sebino, terza scossa di terremoto
Lezioni interrotte nelle scuole di Sovere

Alle 11,34 terza scossa dopo le due registrate nella prima mattinata del 3 novembre, sempre con epicentro nell’alto Sebino. Nessun danno, ma due scuole evacuate per precauzione. Raffica di telefonate ai centralini delle forze dell’ordine. Le avete sentite? Scriveteci.

Alto Sebino, terza scossa di terremoto Lezioni interrotte nelle scuole di Sovere

Terza scossa di terremoto nell’alto Sebino: alle 11,34 ancora di magnitudo 1,6 e ancora a una profondità di 9 chilometri. L’epicentro è lo stesso delle prime due: Sovere, Lovere e Costa Volpino. Dopo questa terza scossa, il sindaco di Sovere Francesco Filippini per precauzione ha deciso di evacuare la scuola primaria e secondaria di primo grado e di anticipare così il rientro a casa dei bambini (che attorno alle 10 erano invece tornati in aula dopo le verifiche dei vigili del fuoco seguite alle scosse delle 8,37 e delle 8,40).

Due leggere scosse di terremoto si sono verificate anche alle 8,37 di magnitudo 1,6 e alle 8,40 di magnitudo 1,8. Epicentro a 9 chilometri di profondità tra Rogno, Costa Volpino, Sovere dove i ragazzi delle scuole elementari e medie sono stati evacuati dalle loro aule fino a quando, dopo il sopralluogo dei vigili del fuoco, il sindaco Francesco Filippini ha autorizzato il loro rientro, attorno alle 10.

I vigili del fuoco di Lovere e Clusone sono stati anche alla casa di riposo per controllare l’eventuale presenza di crepe e fessurazioni, ma anche qui è risultato tutto sotto controllo. Diverse le telefonate ricevute dai carabinieri di Sovere fra cui spicca quella di una donna di Piazza di Sovere che ha raccontato di aver visto cadere le stoviglie dallo scolapiatti in cucina.

Ecco la mappa con gli epicentri delle scosse.

A questo link invece la notizia riportata dall’Istituto Nazionale di Geofisica. E qui di seguito il tweet del Centro ricerche sismologiche Ogs.

© RIPRODUZIONE RISERVATA