Censimento degli alberi a Bergamo Invia anche la tua segnalazione

Censimento degli alberi a Bergamo
Invia anche la tua segnalazione

Mappare gli alberi storici e più importanti della città, quegli alberi che vengono considerati monumentali: il Comune di Bergamo ne ha avviato il censimento, chiedendo il coinvolgimento di cittadini, enti territoriali e associazioni.

Entro il 31 agosto i cittadini di Bergamo potranno segnalare via email le piante della città che ritengono monumentali, siano essi in terreni privati che pubblici: età, dimensioni, imponenza, valore storico e paesaggistico, tutte caratteristiche che potranno concorrere a stabilire la monumentalità degli alberi bergamaschi, contribuendo alla creazione di una mappa particolareggiata e dettagliata che tratteggerà il patrimonio arboreo cittadino per poterlo tutelare al meglio.

L’iter per la segnalazione è molto semplice: dal sito del Corpo Forestale dello Stato è scaricabile il modulo «Scheda Segnalazione Albero» che dovrà essere inviato all’indirizzo parchigiardini@comune.bg.it entro il 31 agosto 2015. Le schede riportano in calce i dati di chi segnala, che dovrà rendersi disponibile per successive rilevazioni condotte da personale tecnico specializzato, in modo da poter approfondire aspetti riguardanti le caratteristiche botaniche, le condizioni vegetative, la monumentalità, ecc. per permettere di inserire l’albero o gli alberi segnalati nell’elenco nazionale degli alberi da tutelare.

Collegandosi a questo link si potranno trovare tutte le notizie riguardanti la legge e soprattutto le schede utili per le segnalazioni di alberi ritenuti meritevoli di interesse. «Il censimento degli alberi monumentali - spiega l’Assessore al verde pubblico Leyla Ciagà - rappresenta un’importante occasione per conoscere e mappare in modo preciso e dettagliato il patrimonio arboreo della nostra città. In questo modo potremo garantire la massima tutela delle più significative piante cittadine: Bergamo ha più di due milioni di metri quadrati di verde pubblico, il che implica l’importanza delle aree verdi nella vita dei nostri cittadini e nella definizione degli spazi pubblici cittadini».

Non mancano le polemiche dall’opposizione. «Ancora una volta – dichiara Luisa Pecce, consigliera comunale della Lega Nord – l’amministrazione Gori si dimostra lenta a gestire la macchina comunale e poco attenta alla valorizzazione del patrimonio ambientale. A tre giorni dalla scadenza della trasmissione alla Regione del censimento degli alberi monumentali, l’assessore Ciagà si sveglia (forse perché ha letto sulla stampa che molti comuni hanno già completato il censimento) e si appella fuori termine massimo e nel mese di agosto ai cittadini. E pensare che hanno avuto oltre 9 mesi di tempo per attivarsi, alla faccia dell’amministrazione dinamica, molti comuni hanno teminato la consultazione già in primavera. Del resto, da chi ha tagliato i finanziamenti alla gestione del verde, si è dimenticato del Parco Agricolo e ha azzerato le risorse per interventi di forestazione urbana, non potevamo aspettarci di meglio».


© RIPRODUZIONE RISERVATA