Corpo senza vita sotto la via Mala È la donna scomparsa da Dorga

Corpo senza vita sotto la via Mala
È la donna scomparsa da Dorga

Il corpo senza vita di una donna è stato recuperato nel primo pomeriggio di venerdì in un dirupo sotto la via Mala, al confine fra le province di Bergamo e Brescia. É quello della 41enne scomparsa il 18 ottobre dalla località seriana.

A lanciare l’allarme è stato un passante che, guardando nel canalone, ha notato qualcosa: ha chiamato i carabinieri della compagnia di Breno che hanno subito inviato sul posto una pattuglia con un comandante di stazione.

Accertata la presenza del corpo, è stato mobilitato il Soccorso Alpino di Brescia che ha recuperato il cadavere: l’identificazione immediata non è stata possibile perché il corpo era in avanzato stato di decomposizione. È stato trasferito all’ospedale di Esine per gli accertamenti definitivi.

I vestiti e i gioielli hanno però fatto pensare che potesse trattarsi proprio della 41enne, mamma di tre figli di Dorga (Castione), che era stata vista l’ultima volta la mattina di sabato 18 ottobre al parcheggio del Passo della Presolana. Era uscita di casa per andare a fare la spesa e non era più tornata.Nel tardo pomeriggio di venerdì 7 novembre, la conferma dei carabinieri di Breno: il corpo ritrovato è proprio il suo.

Per cercare la donna si erano mobilitati in tantissimi e le ricerche - che però si erano concentrate in un punto diverso da quello del ritrovamento - erano proseguite fino al 25 ottobre, quando erano state ufficialmente sospese dalla Prefettura.


© RIPRODUZIONE RISERVATA