Mai, centine danneggiate
Si allungano i tempi dei lavori

Brutte notizie alla biblioteca Mai. Le centine (tiranti in ferro usati nelle antiche costruzioni, ndr), nella porzione in cui le stesse si inseriscono nel muro, sarebbero piuttosto ammalorate. E i tempi dei lavori si allungano.

Mai, centine danneggiate Si allungano i tempi dei lavori

Brutte notizie alla biblioteca Mai. Le centine (tiranti in ferro usati nelle antiche costruzioni, ndr), nella porzione in cui le stesse si inseriscono nel muro, sarebbero piuttosto ammalorate. Risultato comprensibile visto che il punto di maggior stress è proprio quello, ma sul piano pratico complica ulteriormente le cose.

Il cantiere – già in affanno per via dei tempi strettissimi imposti dalla necessità di coordinare progettazione e scadenze contabili (per utilizzare il milione e 200 mila euro stanziato nel capitolo manutenzioni il progetto dovrebbe essere approvato entro fine anno) – dovrà fare ora i conti con questa nuova grana tecnica.

La soluzione dovrebbe essere quella già adottata in circostanze analoghe, è il caso dei tetti di Santa Maria Maggiore, dove le strutture lignee erano state risanate e ricostruite nelle porzioni più danneggiate. In attesa che i risultati delle indagini vengano ufficializzati, si sta provvedendo – sempre nella logica di accelerare i tempi – ad alcune campionature sull'intonaco della volta per scongiurare la presenza di affreschi che complicherebbero ulteriormente l'intervento.

Alla fine il conto sarà bello salato. Il milione e 200 mila euro già stanziati dovrebbe bastare per affrontare i lavori della volta, la sistemazione della facciata e il nuovo riscaldamento, ma per restituire l'edificio in condizioni ottimali ne serviranno probabilmente di più. Per questo, già a luglio, era cominciata la caccia allo sponsor. Risultati? Il ponteggio allestito per i sondaggi e per la messa in sicurezza del salone Furietti è stato generosamente messo a disposizione dalla General Casa, mentre nei giorni scorsi nello stesso salone ha fatto la sua comparsa un contenitore – disegnato dal creativo bergamasco Athos Mazzoleni – per una raccolta fondi organizzata dall'associazione Amici della Biblioteca Angelo Mai.

Per saperne di più leggi L'Eco di Bergamo del 14 novembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA