Domenica 20 Luglio 2014

So vince il supertorneo di scacchi

Il filippino: «Bergamo bella città»

Il bergamasco Brunello, a sinistra, contro So
(Foto by Foto Antonio Milesi)

Dalle Filippine con furore. Wesley So, 20 anni, stella emergente del firmamento scacchistico, ha vinto il supertorneo Acp Golden Classic, che si è concluso domenica 20 luglio all’auditorium di piazza della Libertà, organizzato da Asd Caissa Italia e dalla Società scacchi Bergamo con il supporto di oltre 40 volontari.

In gara c’erano cinque big della scena internazionale e due dei migliori giocatori azzurri, il bergamasco Sabino Brunello e il romano Daniele Vocaturo, che fra meno di due settimane rappresenteranno l’Italia alle Olimpiadi (di scacchi, ovviamente).

So, che negli ultimi mesi ha scalato la graduatoria mondiale e, ora, si trova a ridosso della top 10, ha concluso solitario in vetta con 4,5 punti su 6 realizzando un percorso «netto», tre vittorie e tre pareggi. «Ho apprezzato l’organizzazione e il fatto di poter giocare sei partite in nove giorni, avendo così il tempo di riposare. I tornei di questo genere sono di solito più stressanti», ha dichiarato il filippino, che non ha lesinato apprezzamenti per Bergamo.

«È davvero una bella città e mi sono trovato bene. Spero di tornare, per poter visitare meglio l’Italia come turista». Wesley volerà ora in Ungheria ad allenarsi e poi in Norvegia per fare da «coach» alla squadra statunitense: da qualche anno, infatti, studia alla Webster University di Saint Louis, nel Missouri, e in questo periodo sta cercando di accelerare le pratiche per passare dalla federazione scacchistica filippina a quella Usa.

Sul podio insieme a So sono saliti il pluricampione georgiano Baadur Jobava (2°) e l’otto volte campione ungherese Zoltan Almasi (3°): tutti e tre sono stati premiati con lingotti d’oro - da un etto per il vincitore - offerti da uno dei quattro sponsor principali dell’evento, l’azienda milanese Mario Villa (gli altri tre erano la bergamasca Brevi Spa, la bresciana Fondazione ASM e la lucana Pasta di Stigliano).

Positiva l’esperienza dei due italiani: Brunello ha sconfitto l’israeliano Emil Sutovsky e pareggiato con So, Jobava e Almasi; Vocaturo ha battuto il russo Ian Nepomniachtchi (vicecampione del mondo blitz) e Brunello e ha pattato con Almasi. Positivo anche il bilancio del torneo in termini di visibilità: oltre 50mila i contatti registrati dal sito ufficiale http://acpgoldenclassic.com durante le giornate di gara, senza contare quelli sui siti che hanno ritrasmesso le partite Live; e senza contare i media di tutto il mondo che hanno seguito l’evento, a partire da «The Manila Times», uno dei principali quotidiani filippini.

© riproduzione riservata