Mercoledì 26 Aprile 2006

Ubriachi fuggono all’alt: inseguimento con spari

Inseguimento da brivido nel cuore della notte tra Città Alta e Lallio, con la polizia costretta a esplodere due colpi d’arma da fuoco in aria e uno al serbatoio dell’auto in fuga e due giovani incensurati di Dalmine finiti in cella con le accuse di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato. È quanto accaduto tra le 2 e le 2,30 della notte tra lunedì e ieri. I due arrestati, M. R., di 22 anni, e M. P., di 23, entrambi di Dalmine, erano ubriachi, con un livello dell’alcol sei volte oltre il limite consentito dalla legge: per questo il conducente della vettura in fuga, M. R., è stato anche denunciato per guida in stato di ebbrezza. Nella fuga i due hanno anche speronato l’auto della polizia nel tentativo di interrompere l’inseguimento, ma alla fine sono rimasti in panne e, per cercare di proseguire la fuga a piedi, hanno aggredito i due poliziotti. Durante la fuga – che si è protratta complessivamente per oltre 10 chilometri – l’auto dei due ventenni ha commesso una lunga serie di infrazioni, superando diversi semafori rossi e rischiando di provocare alcuni incidenti. (26/04/2006)

r.clemente

© riproduzione riservata