«Viaggio su  Marte qualcosa di possibile» Il biglietto? Circa 178 mila euro. In futuro...

«Viaggio su Marte qualcosa di possibile»
Il biglietto? Circa 178 mila euro. In futuro...

Raggiungere Marte in 80 giorni, colonizzarlo con 1 milione di persone e promuovere viaggi alla portata di chiunque potrà pagare un biglietto da 200 mila dollari (178 mila euro al cambio attuale), ovvero il prezzo medio di una casa negli Stati Uniti.

È l’ambiziosissimo progetto di Elon Musk, fondatore della SpaceX, che ha annunciato pubblicamente la nascita del Sistema di Trasporto Interplanetario (Its) nell’ambito del Congresso Astronautico Internazionale (Iac) in corso in Messico. L’annuncio, che arriva a poche settimane dall’esplosione del lanciatore Falcon 9 della Space X, è stato accolto fra reazioni entusiaste e non poche perplessità.

«Quello che voglio realmente - ha detto Musk alla platea - è rendere Marte qualcosa di possibile. Qualcosa che sia possibile fare nel corso della nostra vita, un posto dove potrete andare». Il piano del capo dell’azienda californiana, che ha in programma nel 2017 di lanciare i primi astronauti verso la Stazione Spaziale e di inviare su Marte una navetta senza equipaggio nel 2018, è molto dettagliato ma ancora tutto, o quasi, da sviluppare. Ci vorranno, infatti, decine di anni.


© RIPRODUZIONE RISERVATA