Vilminore, incidente sul lavoro operaio ucciso da una pressa

Vilminore, incidente sul lavoro operaio ucciso da una pressa

Un altro infortunio sul lavoro nella Bergamasca: questa volta è accaduto a Vilminore di Scalve e un giovane operaio eritreo ha perso la vita, schiacciato da una pressa. La vittima aveva 22 anni e risiedeva a Colere, sposato con figli piccoli. Lavorava alla Graphicscalve, una tipografia di Vilminore e mentre stava svuotando, all’esterno del capannone della ditta, un contenitore di scarti di carta, per cause da accertare è finito nel meccanismo di una pressa, che si è messa in funzione uccidendolo.
Nessuno ha assistito alla tragedia, avvenuta verso le 14. Solo qualche minuto dopo, i colleghi, non vedendo rientrare l’uomo sono andati a cercarlo, facendo la macabra scoperta. Subito è stato dato l’allarme e sul posto sono intervenuti i soccorritori del 118, anche con l’elicottero. Con loro i vigili del fuoco di Darfo e di Clusone, oltre ai carabinieri di Vilminore e poi gli ispettori dell’Asl. Purtroppo non si è potuto fare altro che constatare il decesso del giovane eritreo.

(23/03/2007)

© RIPRODUZIONE RISERVATA