«Ryanair, l’Amazon dei viaggi» O’Leary punta sugli studenti Erasmus

«Ryanair, l’Amazon dei viaggi»
O’Leary punta sugli studenti Erasmus

Non è la prima volta che lo dice: «Diventeremo l’Amazon dei viaggi». O’Leary intervistato nell’inserto Economia del Corriere della Sera spiega la sua strategia.

L’obiettivo è sempre quello: crescere ancora. E per farlo ora la compagnia low cost irlandese, con i suoi quasi 117 milioni di passeggeri nel 2016, destinati a diventare 130 quest’anno, punta sempre di più agli studenti, offrendo sconti a colore che studiano all’estero e siglando così un accordo con l’associazione Erasmus Studenti Network.

Intanto le carte sul tavolo sono parecchie: dai voli in coincidenza con l’aeroporto di Orio al Serio e Fiumicino, a nuovi progetti in vista: «Il vettore irlandese infastidisce EasyJet - si legge sull’inserto economico -, in alcuni scali principali come Milano Malpensa, sfida Lufthansa nel suo regno, la Germania, e sul fascicolo Air Berlin che dice di vuol comprare; affronta Wizz Air nell’Europa Centrale e Vueling in Spagna». Insomma, sarà un altro autunno impegnativo, con un occhio (un’occhiataccia più che altro) sempre alla Brexit, tanto da concentrare la sua crescita nell’Europa centrale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA