Bergamo, al Centro Porsche serata per svelare la nuova Cayenne

Bergamo, al Centro Porsche serata
per svelare la nuova Cayenne

Il Centro Porsche Bergamo Gruppo Bonaldi ha celebrato l’arrivo della Nuova Cayenne - la terza generazione del Suv della Casa di Stoccarda, la prima Porsche nata per far vivere a tutta la famiglia la speciale esperienza di guida che solo una Porsche può offrire - con una serata speciale dedicata alla condivisone. La nuova Cayenne, infatti, porta lo spirito di squadra nel mondo delle auto sportive, aggiungendo un tocco di grinta alla vita quotidiana.

La nuova versione aggiorna il design, che ora è più dinamico, e propone un nuovo, efficiente, motore turbo. Il resto lo fanno la versatilità, la qualità dei materiali e i nuovi, avanzati, sistemi di assistenza di guida che offrono al guidatore e ai passeggeri un comfort eccezionale. Un’ottima rete digitale trasporta il mondo intero nella vettura: è così che il piacere di guida può diventare anche un’autentica esperienza sociale. Cayenne rende l’esperienza Porsche ancora più affascinante, ancora più unica, continuando comunque ad essere ciò che è sempre stata: una vettura sportiva per veri appassionati che vivono il loro sogno. E che desiderano condividerlo. Il Centro Porsche Bergamo Gruppo Bonaldi ha voluto puntare i riflettori sugli ospiti, protagonisti della serata insieme alla Nuova Cayenne; un esclusivo allestimento digitale dello showroom ha permesso loro di sentirsi al centro dell’evento e di immortalare i momenti migliori, condividendoli sui social network.

La Nuova Cayenne è stata scoperta con un <unveling> sorprendente: dal Suv è uscita un’intera famiglia che ha così sottolineato, in modo originale, il claim - sportività condivisa - e le caratteristiche della vettura: una vera sportiva dedicata alla condivisione dell’esperienza di guida, perfetta anche per le famiglie.

Alessandro Baccani e Simona Bonaldi

Alessandro Baccani e Simona Bonaldi

Simona Bonaldi, amministratore delegato del Gruppo Bonaldi, ha osservato: «La nuova Cayenne è davvero speciale: sportiva al 100% e di eccezionale comfort per l’uso quotidiano. Presentiamo una vettura perfetta anche per le famiglie e che unisce le caratteristiche Porsche con la straordinaria praticità di un Suv, permettendo di vivere un’esperienza di guida davvero eccezionale. In pista, quindi, come nelle strade delle nostre città. La condivisione, reale e digitale, è un tema centrale anche per il Gruppo Bonaldi e siamo felici che Porsche lo abbia scelto per questa serata così ricca di emozione e partecipazione».

Ospite speciale della serata, Alessandro Baccani, Trainer prodotto e Istruttore PDE, che ha condotto gli ospiti alla scoperta della Nuova versione. Quando venne introdotta sul mercato nel 2002, la Cayenne è stata un’apparizione straordinaria nel mondo automobilistico. Da allora, racchiude in sé le caratteristiche sportive Porsche unite alla straordinaria praticità di un Suv. Completamente rinnovata, la Nuova Cayenne è già perfettamente equipaggiata per soddisfare le esigenze del futuro. Il nuovo design dell’esterno mostra con forza l’immagine del marchio Porsche e rafforza la sua posizione di vettura più sportiva della classe di appartenenza. Gli interni mostrano come un Suv possa coniugare perfettamente eleganza e dinamismo. L’innovativo concept di gestione e visualizzazione e il moderno sistema Infotainment costantemente o on line, regalano una nuova esperienza per l’utente attrezzando la Cayenne per il futuro.

La Nuova Cayenne, grazie alla linea esclusiva della sezione anteriore e ai proiettori a Led con Porsche Dynamic Light System (PDLS), ha un carattere dominante e indipendente. Con motori Turbo e Biturbo V6 e V8 da 3 a 4 litri e una potenza massima di 404 Kw (505 CV), offre performance di guida ancora più performanti. L’aerodinamica attiva, i freni ad alte prestazioni e l’asse posteriore sterzante confermano la nuova Porsche Cayenne come Suv al vertice Porsche include nel suo equipaggiamento di serie un’ampia gamma di opzioni di rete (con le funzioni Amazon Music e Smart home). Essere connessi non è mai stato così facile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA