Gli gnudi al pomodoro una delizia toscana

Gli gnudi al pomodoro
una delizia toscana

Gli gnudi sono un piatto tipico della Toscana. Semplice e buonissimo.

Gnudo viene utilizzato per indicare qualcosa di nudo, spoglio, è una sorta di ripieno privo di sfoglia. Visti da Bergamo sono praticamente dei grossi gnocchi di ricotta e spinaci, ottimi sia con la salsa di pomodoro che semplici con burro e salvia. La ricetta è davvero banale da realizzare e rappresenta un’alternativa alla classica pasta, se volete un’idea diversa da portare in tavola. C’è chi li prepara anche con le bietole. Noi ci siamo attenuti alla versione tradizionale e siamo rimasti molto soddisfatti. Un unico consiglio: provateli!

Ingredienti

5 00 g di spinaci freschi

300 gr di ricotta

farina bianca qb

50 gr di parmigiano grattugiato

2 cucchiai di olio extra vergine di oliva

500 ml di passata di pomodoro

1 uovo

sale

noce moscata

2 spicchi d’aglio

olio evo

Procedimento

Sbollentate gli spinaci in poca acqua, quando si sono raffreddati passateli in padella con un po’ d’olio e uno spicchio d’aglio. Sminuzzateli e mescolateli con la ricotta e l’uovo sbattuto. Aggiungete il parmigiano, un pizzico di noce moscata e il sale.

Formate piccole palline con le mani, passatele per bene nella farina e appoggiatele su un tagliere infarinato. Nel frattempo in una padella mettete due giri d’olio con uno spicchio d’aglio e versate il pomodoro. Regolate di sale e fatelo cuocere a fuoco lento per una ventina di minuti. Fate bollire l’acqua salata e versateci gli gnudi. Appena tornano a galla, scolateli con una schiumarola. Conditeli con la salsa di pomodoro. Buon appetito!

© RIPRODUZIONE RISERVATA