Martedì 23 Aprile 2013

Rinvio di 80 metri ed è gol
Il portiere Suardi segna ancora

«Hai segnato tu, hai segnato tu». Tu, sì, tu, gli hanno urlato i compagni di squadra indicandogli quel pallone fermo nel sacco, là in fondo, partito dal suo piede destro 80 metri prima. E lui a scrollarsi via la solitudine dei numeri uno anche in Terza categoria, come già anni fa, come quasi cinque minuti prima.

Gol, io, il portiere che para sognando Buffon ma anche Consigli, Ferron e Pinato? Sì, lui, Simone Suardi, portiere del Carobbio, già portiere del Casazza, del Valcavallina, dell'Entratico, già portiere a 6 anni «perché nessuno voleva farlo e a qualcuno tocca».

E se tocca a lui, 1,87 di stazza «stazzata, è meglio che gli attaccanti si spostino quando esco». Non quando rinvia. E Simone, 32 anni a settembre, non è uno che la tocca piano, almeno fuori dall'ufficio tecnico. Rincorsa e pum, un destro a palombella verso il collega laggiù, una porta più in là e speranze di gloria.

«Come 10 anni fa, a Entratico: rinvio, la palla schizza sul terreno bagnato e s'infila in rete. Pensavo fosse il mio primo e unico gol, e invece…». Zero dubbi su chi dovrebbe vincere la partita, domenica scorsa a Cenate Sopra. Ma alla fine il risultato è stato di 3-3 con il Carobbio rimontato da 3-0 in 20'.

Leggi di più su L'Eco di martedì 23 aprile

m.sanfilippo

© riproduzione riservata