Basket, Treviglio ingaggia Langston e Miaschi, se ne sono andati Borra e Pepe
Wayne Langston in un’entrata a canestro con l’Urania Milano

Basket, Treviglio ingaggia Langston e Miaschi, se ne sono andati Borra e Pepe

Doppio ingaggio nel giro di 24 ore della Blu Basket 1971.

Doppio ingaggio nel giro di 24 ore della Blu Basket 1971 Treviglio più che scatenata, a questo punto, sul mercato. Precedenza al pivottone statunitense Wayne Langston, ventottenne di 210 centimetri, proveniente dalla pari categoria (serie A2) Urania Milano. A seguire l’esterno Federico Miaschi, 21anni, pure lui già esperto della seconda divisione nazionale. Langston prenderà il posto di Jacopone Borra, che ha annunciato il passaggio a Sassari, team da tempo protagonista in A. Gli arrivi dei due nuovi sono successivi a quelli di Rodriguez, Sacchetti e Venuto. E non è finita, visto l’imminente acquisto di un’altra pedina Usa, ruolo guardia-ala. Due le partenze, quella appunto di Borra e di Pepe.

Langston, forte della gigantesca altezza, è assai attivo a rimbalzo oltre a disporre buone mani per concludere nei canestri avversari. «È il giocatore che ci voleva - dice soddisfatto il general manager Euclide Insogna, numero uno della campagna acquisti-cessione del Treviglio - anche perché sarà utile nella fase difensiva». Giorno dopo giorno, quindi, l’organico del sodalizio della Bassa Bergamasca si sta arricchendo di atleti di certificabile qualità. Evidentemente il nuovo presidente Matteo Mascio non perde tempo, avallando così gli obiettivi della squadra, decisamente assai più stimolanti rispetto al passato. Il tutto affidato alle cure di coach Michele Carrea che non a caso ha aderito di colpo alle proposte della dirigenza trevigliese di nemmeno un mese fa. Da ricordare che sempre Mascio ha concesso pure il marchio della sua azienda (Gruppo Mascio) quale sponsor. In ogni caso la Cassa Rurale rimarrà legata al Treviglio.

Quanto a Bergamo confermiamo che si attende di ora in ora l’arrivo di Denis Cagnardi (ex Treviglio) sulla panchina cittadina. Intanto Matteo Ballarin (azionista di maggioranza) fa sapere che chi di dovere sta operando attivamente per confezionare l’organico iscritto al turno cadetto e che c’è pieno accordo tra i componenti del Cda della stessa Withu.


© RIPRODUZIONE RISERVATA