Domenica 01 Dicembre 2013

Garcia: «Giocato solo mezz’ora

Ma per noi c’era anche un rigore»

L'allenatore della Roma, Rudi Garcia
(Foto by Magni)

«Abbiamo giocato solo l’ultima mezzora, ma alla grande, meritando non solo il pareggio ma la vittoria». Il tecnico della Roma, Rudi Garcia, analizza così l’1-1 ottenuto dai giallorossi sul campo dell’Atalanta, un pari arrivato allo scadere

con Strootman.

«Nella prima ora di gioco - racconta il mister francese - non c’erano abbastanza movimenti, l’Atalanta non era pericolosa ma nemmeno noi, e questo è il problema. Perché Pjanic e Ljajic solo nella ripresa? Ieri Miralem ha saltato l’allenamento per un problema muscolare, così come Mattia Destro, che era sicuro di non potere entrare».

«Così è il calcio, sono parametri che ti fanno cambiare la squadra, ma devo dire che Bradley e Marquinho meritavano di cominciare la partita, hanno fatto una settimana molto buona». Il fallo di mano in area di Canini, su conclusione ravvicinata di Maicon, «non è un presunto, non abbiamo bisogno di vedere le immagini, tutto lo stadio e i telespettatori l’hanno visto. Un errore arbitrale? Succede, un po’ troppo per noi, ma succede...».

«Quello che dobbiamo fare, però, è giocare tutte le partite come l’ultima mezzora, è questa la cosa più importante da capire per i giocatori. In questo modo, non incideranno più sfortuna ed errori arbitrali ma tutto dipenderà solo da noi». Garcia, che è comunque rassicurato dagli ultimi trenta minuti della sua Roma («Significa che stiamo bene fisicamente e psicologicamente»), si augura che il rientro di Totti «non tardi, ma non solo per noi, perché quando una squadra ha un fuoriclasse è meglio che stia in campo. Però, come dimostrato nelle ultime tre partite, e nell’ultima mezzora di oggi, possiamo giocare bene anche senza il capitano, sebbene con una maggiore efficacia».

© riproduzione riservata