Marina Brunello, la regina degli scacchi Dopo le Olimpiadi ancora sul podio
Marina Brunello

Marina Brunello, la regina degli scacchi
Dopo le Olimpiadi ancora sul podio

A 24 anni ha trionfato alla 45esima edizione del Campionato italiano femminile.

Dopo la medaglia d’oro alle Olimpiadi degli scacchi, è tricolore il nuovo trionfo per Marina Brunello, la giocatrice di Rogno nominata alfiere della Repubblica dal presidente Giorgio Napolitano. A Salerno martedì 4 dicembre ha vinto la 45esima edizione del Campionato italiano femminile. La ventiquattrenne, capitana della formazione «Caissa Italia Pentole Agnelli», ha conquistato la corona superando in un combattutissimo spareggio la favorita modenese Olga Zimina, sua compagna di squadra sia di club che in nazionale.

Quello che si sta per concludere è stato dunque un anno da incorniciare per Marina: dopo il titolo nazionale a squadre ottenuto a maggio a Gallipoli, a giugno la laurea triennale in psicologia a Padova, mentre nel mese di ottobre in Georgia ha vinto la storica medaglia d’oro individuale per l’Italia alle Olimpiadi degli scacchi. Il titolo italiano appena conquistato è, dunque, la ciliegina sulla torta che conferma le qualità di Marina Brunello, attualmente in possesso del titolo di «Grande maestra femminile». In gara a Salerno c’era un’altra giocatrice bergamasca, Maria Andolfatto della S.S Excelsior, che ha vinto il titolo italiano under 18.


© RIPRODUZIONE RISERVATA