Averara, esce per fare una passeggiata 84enne cade nella scarpata e muore

Averara, esce per fare una passeggiata
84enne cade nella scarpata e muore

Potrebbe essere scivolato o essersi sentito male l’84enne di Santa Brigida, morto nel primo pomeriggio di giovedì 8 dicembre ad Averara.

Tragedia sui sentieri di Averara giovedì 8 dicembre. Si tratta di M.L., 84 anni, di Santa Brigida, ex operaio della Siga di Averara. L’uomo era uscito nella mattinata per una passeggiata, intorno alle 9, in zona Ratur di Santa Brigida, di fronte al cimitero di Averara. Non vedendolo arrivare dopo diverse ore, i familiari hanno dato l’allarme e sono andati loro stessi a cercarlo.

I parenti hanno così trovato il suo berretto poco sotto il sentiero e hanno quindi cercato nella scarpata sottostante, trovando il corpo intorno alle 12.30 a circa 150 metri a valle del sentiero, in fondo alla scarpata, a una ventina di metri a monte del torrente della Val Mora.

La Centrale del 118 ha inviato le squadre territoriali del Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico. Sette i tecnici impegnati, che hanno messo in atto per il recupero una manovra con barella portantina. Sul posto anche l’eliambulanza, decollata da Como, i carabinieri e i vigili del fuoco di Zogno.

Recuperato dagli uomini del Soccorso alpino, la salma è stata ricomposta al cimitero e ora si trova nella sua abitazione. L’84enne era sposato con due figli.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 9 dicembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA