Casinò, c’è una licenza vacante Si apre uno spiraglio per San Pellegrino

Casinò, c’è una licenza vacante
Si apre uno spiraglio per San Pellegrino

Dopo il fallimento di Campione d’Italia, cordata leghista a favore della candidatura brembana per acquisire la licenza rimasta vacante.

Il sindaco, Vittorio Milesi, aveva scritto a Roma non appena insediato il nuovo governo, poi qualche giorno fa ha spedito una nuova mail a Salvini. Ora a sostenere la «missione», ossia la riapertura del casinò di San Pellegrino, ci sono anche i parlamentari Daniele Belotti e Simona Pergreffi, che fanno leva sulla disponibilità della licenza «vacante» della fallita casa di gioco di Campione d’Italia. Il consigliere regionale Alex Galizzi, infine, sollecita anche il Pirellone.

L’obiettivo, lo spiega Simona Pergreffi: «La riapertura del locale casinò è elemento fondamentale per lo sviluppo economico dell’intero territorio della Valle Brembana che vive una condizione di pesante difficoltà aggravata dalla chiusura di diversi impianti sciistici».

Leggi di più acquistando a 0.99 euro la copia digitale dell’ 11 settembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA