Da lunedì parcheggi più cari Si pagano anche i permessi «speciali»

Da lunedì parcheggi più cari
Si pagano anche i permessi «speciali»

Da lunedì 14 novembre scatta il nuovo piano della sosta del Comune di Bergamo. Al via gli aumenti del ticket sulle strisce blu. D’ora in poi saranno a pagamento anche i permessi speciali a politici e istituzioni. Rimandata invece a dopo Natale la tariffa applicata ai festivi.

Aumentano le tariffe dei parcheggi in città. Saranno più alte a seconda delle zona. Diventa a pagamento anche il permesso di sosta per i residenti su strisce gialle e i permessi cosiddetti «speciali» che sino ad ora erano stati concessi a politici e rappresentanti di enti su auto private a uso istituzionale. Dovranno sborsare 120 euro all’anno. Slitta, invece, al 16 gennaio l’applicazione della sosta a pagamento nelle strisce blu anche la domenica e nei festivi. Le novità sono deliberate in giunta comunale, sono state illustrate dall’assessore alla viabilità del comune di Bergamo Stefano Zenoni. «Si tratta di un piccolo tassello, ha spiegato, dell’ampia riforma del Piano della Mobilità che il Comune sta progettando e progressivamente mettendo in atto e che ha l’obiettivo di disincentivare l’ingresso in città con il mezzo privato, prevedendo una serie di misure come lo sviluppo della protezione delle ZTL, nuove stazioni della BIGI il bike sharing cittadino, gli sviluppi e le inaugurazioni di parcheggi come MetroPark, Stazione Autolinee, ex Gasometro, ex Parco Faunistico e altro ancordel bikesharing e car sharing»

Più in dettaglio vediamo le nuove tariffe sulle strisce blu:
Zona rossa (quella più centrale): da 1,80 a 2 euro
Zona arancione: da 1,40 a 1,50 euro
Zona Gialla: da 80 cent a 1 euro

Aumenta di un’ora in tutte le zone, invece, la durata massima della sosta . Tutti proventi maggiori provenienti dai rincari, assicura l’assessore, saranno destinati ad incentivare una mobilità alternativa.


© RIPRODUZIONE RISERVATA