Oman, spettacolo alla corte del Sultano  Artisti da tutto il mondo, c’è  il Tascabile
Le prove dello spettacolo «Celebrating Oman: the Great Journey» a cui partecipa il Teatro Tascabile

Oman, spettacolo alla corte del Sultano
Artisti da tutto il mondo, c’è il Tascabile

Oltre cento artisti da tutto il mondo,si tratta dello spettacolo intitolato «Celebrating Oman: the Great Journey» che si terrà il 5-6-7 gennaio alle 19 sul piazzale della magnifica e sontuosa Royal Opera House Muscat in Oman, dove per la cultura non si bada a spese.

Uno spettacolo con le eccellenze artistiche da tutto il mondo, realizzato con la maestosità e la ricchezza tipica dei paesi Mediorientali, si tratta del «Celebrating Oman: the Great Journey» che va in scena il 5,6 e 7 gennaio sul piazzale della Royal Opera House Muscat (ROHM) in Oman. Tra i cento artisti sul palco c’è anche una rappresentanza di attori del Teatro Tascabile di Bergamo: Tiziana Barbiero, Alessandro Rigoletto, Caterina Scotti, Ruben Manenti, Mauro Danesi, Antonietta Fusco che proporrà alcuni interventi creati ad hoc ed estratti dal suo repertorio tra cui il «Valzer sui trampoli» a cui si riferiscono queste immagini scattate durante le prove in corso in questi giorni.

Le prove dello spettacolo del Tascabile in Oman

Le prove dello spettacolo del Tascabile in Oman

Si tratta della prima produzione del teatro e coincide con la sua quinta stagione e con il suo anniversario. Lo spettacolo celebra la storia dell’Oman e il suo Rinascimento sotto il comando di sua Maestà il Sultano Qaboos bin Said.

Le prove dello spettacolo «Celebrating Oman: the Great Journey»

Le prove dello spettacolo «Celebrating Oman: the Great Journey»

Una produzione realizzata da Namaste group e vede la partecipazione, oltre che del Tascabile, di attori, coreografi, cantanti e danzatori provenienti da Stati Uniti, Inghilterra, Argentina, Messico, Ungheria e Svizzera. Sul palco 100 performers, 40 ragazzi e oltre 30 musicisti dell’Oman, 3 cammelli della Royal Camel Corps (compagnia folcloristica tradizionale) e i membri della Society for Amateur Oud Players creata nel 2005 per volontà del Sultano.


© RIPRODUZIONE RISERVATA