Fuochi e botti, fate attenzione! Ecco la (piro) guida della Regione

Fuochi e botti, fate attenzione!
Ecco la (piro) guida della Regione

Una pubblicazione introduttiva ai fuochi artificiali e al loro uso responsabile per consumatori privati, realizzata dalla Regione con Assogiocattoli, Anisp e Asspi.

«Durante scorso Capodanno, a livello nazionale, gli incidenti dovuti all’esplosione dei botti sono stati 190 di cui 38 con ricovero in ospedale e 16 di grave entità. Molti sono stati causati da prodotti illegali. Per questo la Regione Lombardia ha voluto collaborare con le associazioni di categoria per promuovere una guida e divulgare buone prassi per la commercializzazione e l’impiego dei giochi pirotecnici e fuochi artificiali». Lo ha detto l’assessore regionale alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione, Simona Bordonali, presentando la «Piroguida», una pubblicazione introduttiva ai fuochi artificiali e al loro uso responsabile per consumatori privati, realizzata dalla Regione con Assogiocattoli, Anisp e Asspi.

«Vogliamo tutelare la convivenza civile, l’incolumitàdi persone e animali e l’igiene dei luoghi. Per questo - ha aggiunto Bordonali - stiamo cercando con amministratori, Polizie Locali, associazioni di categoria e mezzi di comunicazione, strategie utili a gestire in modo corretto e in sicurezza una consolidata tradizione. Il trend degli ultimi anni vede una diminuzione degli incidenti derivati dall’uso di prodotti pirotecnici, mentre gli episodi piu’ gravi sono dovuti all’uso di materiale illegale, in particolar modo prodotti a scoppio come petardi. Abbiamo già promosso seminari e corso di aggiornamento rivolti alle polizie locali per contrastare la diffusione di prodotti illegali e pericolosi».

La guida è stata diffusa in formato cartaceo negli Uffici Territoriali Regionali - Spazi Regione su tutto il territorio regionale e distribuita durante tutte le iniziative sulla sicurezza promosse dalla Regione Lombardia. Si trova in formato elettronico sul sito e sui social network della Regione e delle associazioni che hanno collaborato e la trovate anche in allegato a questo articolo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA