Niente asfalto in Borgo Santa Caterina Protesta di commercianti e residenti

Niente asfalto in Borgo Santa Caterina
Protesta di commercianti e residenti

In Borgo Palazzo vorrebbero i sanpietrini originali e avranno l’asfalto, in Borgo Santa Caterina avranno i sanpietrini, ma vorrebbero l’asfalto. Tra tutti questi «vorrei, ma non posso» a farne le spese è l’amministrazione comunale, al centro di polemiche incrociate.

Stavolta a protestare sono i commercianti e i residenti del Borgo d’oro. Già da un paio di settimane si mugugna per la decisione di sistemare le parti ammalorate della pavimentazione, un cantiere della durata di circa 3 mesi che aprirà i battenti il 9 maggio, sul quale, a detta dei residenti, è mancata comunicazione e coinvolgimento da parte dell’amministrazione. Il niet all’asfaltatura è stato comunicato martedì dall’assessore ai Lavori pubblici Marco Brembilla, durante una riunione organizzata dall’associazione Borgo Santa Caterina.

Contro la decisione del Comune una buona parte di residenti storici: «Ci siamo lamentati ma alla fine ci hanno detto che faranno come è già stato deciso – sbotta Mario Camponuovo –. In più leggiamo l’articolo su Borgo Palazzo dove faranno quello che vorremmo noi, e ci sentiamo presi in giro. Vorremmo l’asfalto per vari motivi: i tempi più brevi, i costi più limitati e risolverebbe il problema dei rumori notturni: con i sanpietrini, quando la notte passano le auto a tutta velocità, tremano i vetri».


© RIPRODUZIONE RISERVATA