Primi «assaggi» di G7 a Bergamo Bio-mercati e stand in centro e ad Astino

Primi «assaggi» di G7 a Bergamo
Bio-mercati e stand in centro e ad Astino

Cominciano questo fine settimana le iniziative legate al G7 dell’agricoltura che si svolgerà a Bergamo il 14 e il 15 ottobre. Ci sono mercatini bio e stand per conoscere realtà innovative del nostro territorio.

Forse non sapevate che ad Astino c’ è un luppoleto, usato per creare una birra 100% fatta a Bergamo. O che, sui Colli, giovani «startupper» hanno avviato una coltivazione di frutti tropicali, che trovano l’ habitat perfetto anche alle nostre latitudini.

La Valle della Biodiversità di Astino - foto di Gianfranco Cattaneo per l'Archivio fotografico dell'Orto botanico di Bergamo

La Valle della Biodiversità di Astino - foto di Gianfranco Cattaneo per l'Archivio fotografico dell'Orto botanico di Bergamo

Progetti innovativi che saranno in mostra (e non solo, visto le degustazioni in programma) domani e domenica nel chiostro dell’ ex Chiesa della Maddalena (via Borfuro) allo SpazioMad a cura de La Terza Piuma. Non solo, per entrare nello spirito del G7 del 14 e 15 ottobre, questo fine settimana in centro va in scena un vero e proprio festival del cibo genuino e prodotto da agricoltura consapevole, rispettosa dell’ ambiente.Sabato, dalle 9 alle 18 sul Sentierone, ecco il «Il Mercato dei Mercati» a filiera corta con circa 50 produttori locali. Ci saranno frutta e verdura di stagione, formaggi, ma anche lumache e zafferano. Diego Moratti della rete Cittadinanza sostenibile sottolinea l’ aspetto esperienziale del mercato: «Gli agricoltori e allevatori potranno raccontare le loro storie quotidiane di piccole realtà che cercano di preservare il territorio e la biodiversità. Siamo noi consumatori, con la nostra spesa, a poter cambiare l’ agricoltura, l’ ambiente e il mondo». Non solo mercato ma anche degustazioni, laboratori creativi e di molitura dei cerali o ancora sulla preparazione della merenda sana e genuina.

La Valle della Biodiversità di Astino - foto di Gianfranco Cattaneo per l'Archivio fotografico dell'Orto botanico di Bergamo

La Valle della Biodiversità di Astino - foto di Gianfranco Cattaneo per l'Archivio fotografico dell'Orto botanico di Bergamo

Protagonisti le associazioni e gli enti che ogni settimana in città organizzano i mercati a chilometro zero (Confagricoltura, Mercato e cittadinanza, Slow Food, Parco dei Colli, Comune di Berzo San Fermo, Comune di Paladina, Terza piuma, Legambiente, la rete di Cittadinanza Sostenibile, BioDistretto Bergamo). Occasione di confronto il convegno sulla «Politica agricola comunitaria» promosso da Legambiente nella sala Viterbi della Provincia, atteso il ministro Maurizio Martina. Domenica «Bio la domenica» per conoscere i produttori biologici della Bergamasca. Sempre sul Sentierone, un mercato con espositori da tutta Italia, laboratori di autoproduzione (dal sapone agli oli essenziali), degustazioni, ludobus, musica.

La Valle della Biodiversità di Astino - foto di Gianfranco Cattaneo per l'Archivio fotografico dell'Orto botanico di Bergamo

La Valle della Biodiversità di Astino - foto di Gianfranco Cattaneo per l'Archivio fotografico dell'Orto botanico di Bergamo

Alle 9,45 la Bio Camminata dal Sentierone ad Astino, che si concluderà alle 11 con il concerto dei ragazzi «La Nota in più» nella chiesa dell’ ex monastero. Al Quadriportico, dalle 10 alle 18, musica, balli etnici e un villaggio indiano allestito dallo «Spirito del Pianeta». Per maggiori informazioni: www.agriculturabg.it


© RIPRODUZIONE RISERVATA