Mercoledì 21 Novembre 2012

«Da Michelangeli a Sokolov»
Big e talenti al Festival Pianistico

«Da Michelangeli a Sokolov» è lo slogan del Festival pianistico per l'edizione del 50°. Un dato di cronaca, ma anche un programma. L'uno e l'altro sono i due pianisti di riferimento della manifestazione: Michelangeli, lo sanno tutti, diede vita e linfa al Festival fino alle attuali dimensioni, Sokolov è più di ogni altro il “modello”pianistico dell'ultimo decennio, presenza stabile ineguagliabile del festival nel XXI secolo. Sokolov tornerà il 10 giugno e porterà con sé la Sonata op. 106 di Beethoven.

Quest'anno arrivano altri due pianisti sbalorditivi, un russo di 21 anni e un diciassettenne canadese di origini polacche. Sono Daniil Trifonov – premio Cajkovskij e premio Anton Rubinstein 2011 – e Jan Lisiecki di Calgary.

Al Festival giungeranno poi Radu Lupu, Yuja Wang, Alexander Lonquich Quattro i concerti sinfonici, ciascuno con un significato diverso: la Nona di Beethoven con il perfezionista Umberto Benedetti Michelangeli, per l'inaugurazione è un omaggio a Benedetti Michelangeli, la London Simphony Orchestra con l'italo inglese Antonio Pappano segue il filo spettacolare della Chicago Symphony Orchestra con Muti dello scorso anno. Invece la serata di Krzysztov Penderecki, con la sua orchestra, rilancia l'attenzione al nuovo, all'attualità.

QUESTE LE DATE DEL PROGRAMMA PRELIMINARE

Il 50° Festival si aprirà il 27 aprile a Bergamo e il 28 aprile a Brescia con la Nona Sinfonia di Beethoven eseguita dall'Orchestra da Camera di Mantova guidata da Umberto Benedetti Michelangeli.

L'1 e il 2 maggio il Festival dedicherà un omaggio al polacco Krzysztof Penderecki in occasione del suo 80° compleanno.

Il 12 maggio a Bergamo e il 13 a Brescia la London Symphony Orchestra e Antonio "Tony" Pappano. In programma la Quarta Sinfonia di ?ajkovskij.

Al Teatro Grande e al Teatro DonizettI tornerà la Russian National Orchestra il 16 e 17 maggio Il 21 e il 22 maggio sarà la volta di Jan Lisiecki, giovane talento

In calendario anche Franco Battiato (a Brescia il 23 maggio e a Bergamo il 24).

Nel programma preliminare i concerti di Uto Ughi (1 e 2 giugno) e il doppio appuntamento conclusivo del 12 e 13 giugno in omaggio ad Arvo Pärt.

e.roncalli

© riproduzione riservata