Alzano Summer Festival, ultimo giorno Stasera c’è il rock di Marco Ligabue

Alzano Summer Festival, ultimo giorno
Stasera c’è il rock di Marco Ligabue

Oggi ad Alzano alle 22 arriva Marco Ligabue, cantautore dall’animo rock che chiude con il suo live la tre giorni di Alzano Summer Festival.

Pur vivendo da sempre in un ambiente in cui la musica è di casa, suo fratello maggiore infatti è quel Luciano Ligabue che riempie gli stadi e i palazzetti di tutta Italia, Marco confessa di aver iniziato a suonare relativamente tardi: «Ho preso in mano la chitarra per la prima volta a 15 anni e da allora non ho mai smesso». Classe 1970, dopo aver gravitato in diverse band, da cinque anni Marco Ligabue porta avanti i suo progetto solista con il quale ha pubblicato tre album.

L’ultimo in ordine di tempo si intitola «Il mistero del DNA» uscito nel marzo 2017, anche se il cantautore emiliano si sente soprattutto un «animale da palco». Reduce da 100 concerti in 10 mesi, dopo una breve pausa è tornato ad esibirsi dal vivo e ad Alzano arriva con la seconda tappa del suo «Sarà bellissimo tour 2018».

Marco Ligabue conferma la sua identità di cantautore rock. «Il rock fa parte di me, io sono cresciuto musicalmente ascoltando il rock– spiega –. Le mie due scuole principali sono state i vinili e le musicassette di rock inglese e americano e il cantautorato italiano. Ho iniziato a suonare cercando di capire i testi di De Gregori, De Andrè, Rino Gaetano, Battisti. Ancora oggi il testo ha un parte fondamentale nella mia musica e nel mio live omaggio il genere con alcune reinterpretazioni».

Ci sarà anche L’Ecocafè: approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 29 luglio

© RIPRODUZIONE RISERVATA