Da Jova a Laura Pausini fino a Dylan Sarà un anno di super concerti

Da Jova a Laura Pausini fino a Dylan
Sarà un anno di super concerti

Ci sono Jovanotti, Laura Pausini, ma anche Bob Dylan e i Metallica. Ma non solo. Ecco cosa canteremo e balleremo negli stadi e teatri nel 2018.

Se il 2017 verrà ricordato per il record del Komandante Vasco al Modena Park, il 2018 si annuncia all’insegna del tour di Jovanotti, pronto a fare sfracelli in tutta Italia, con qualche record già raggiunto, dodici serate al Forum, a partire dal 12 febbraio, 8 a Roma, 9 a Firenze. Il «Lorenzo Live 2018» prevede tante altre date: è un tour capillare. L’album «Oh, vita!» non sarà tutto al centro del concerto, ma dà il suono al nuovo live, sulla scorta del lavoro «a sottrarre» operato dal produttore americano Rick Rubin.

Per gli amanti del pop melodico l’attesa è grande per l’uscita del nuovo disco di Laura Pausini e per il conseguente tour planetario della popstar italiana. Sono già fissate due date-evento al Circo Massimo di Roma, il 21 e il 22 luglio. Nell’arco del mese uscirà il singolo apripista, nei primi mesi dell’anno arriverà l’album pensato per i mercati del mondo. Dopo Roma, Laura vola a Miami, viaggia in Canada, America Latina, torna a New York, poi in Europa con data di chiusura fissata all’Hallenstadion di Zurigo.

Nuovi tour e album per Madonna a due anni e passa da «Rebel Heart». È la stessa «regina del pop» che ha lasciato trapelare la notizia, senza per altro aggiungere molto. Nel corso di una puntata del talk show americano «Live With Kelly And Ryan», alla domanda del giornalista Anderson Cooper ha risposto: «Nel 2018 tornerò, ragazzi. Tornerò per voi».

Nell’anno che va a snocciolarsi tornerà in Italia Bob Dylan per sei date in aprile; è la prima volta che Bob si esibisce da noi dopo l’assegnazione del Nobel per la letteratura. È chiaro che questo non aggiunge più di tanto al suo «Never Ending Tour», ma è pur vero che il cantautore americano manca dai nostri palcoscenici dal 2015 e da allora ha pubblicato tre album: «Fallen Angels», «Triplicate» e «Trouble No More».

E a Bergamo? Il primo concerto di richiamo dell’anno è fissato al Creberg Teatro il 12 gennaio. Partirà infatti da Bergamo il nuovo tour dei Nomadi dopo l’uscita dell’album «Nomadi dentro». Beppe Carletti ha rimaneggiato ancora una volta la formazione e presenta ai fan il nuovo cantante Yuri Cilloni. Sempre al Creberg, spigolando tra le proposte concertistiche, segnaliamo due pianisti agli antipodi: Giovanni Allevi il 1° marzo, Stefano Bollani il 4 maggio. Tra un pianoforte e l’altro la musica dista anni luce, non per qualità, semmai per modalità di scrittura ed esecuzione.

Febbraio porterà in Italia il rock marcatamente ruvido dei Metallica, con tre date dal 10 al 14, a partire dal Pala Alpitour di Torino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA